Ministero della pubblica istruzioneAfam

AisDesign | Il design e la sua storia

Primo Convegno dell’Associazione Italiana degli Storici del design


Relazioni di Vanni Pasca, Maurizio Vitta, Fulvio Carmagnola, Raimonda Riccini, Alberto Bassi, Daniele Baroni, Giampiero Bosoni, Anty Pansera
Editore Lupetti, Milano
Collana Design
Anno 2013

“L’Associazione italiana degli storici del design (AIS/Design) è nata nel 2009 con gli obiettivi, definiti dal suo statuto, di ‘promuovere il progresso degli studi di storia del design in Italia e la loro valorizzazione nell'ambito scientifico, accademico, civile. Momenti fondamentali di tale attività sono l’ampia diffusione di ogni informazione riguardante l'organizzazione e gli esiti della ricerca storica nonché il dibattito tra i cultori della stessa e l'insegna­mento universitario della disciplina’.
Ritengo sia da ribadire che lo storico del design è uno storico e occorre che assuma l'abito e il comportamento dello storico. Ciò significa che siamo chiamati a riflettere sul problema della formazione degli storici del design.”
Vanni Pasca

“La questione del design si presenta oggi come un problema storiografico, prima ancora che come tema di ricerca. Ciò pone subito dei sostanziali problemi di metodo: i nodi teorici e operativi che lo storico deve affrontare ogni qualvolta si pone a descrivere e a valutare la vicenda di un periodo, di un autore, di un progetto o di un prodotto si presentano in effetti non solo come difficoltà procedurali legate alla specificità dell'argomento, ma anche come interrogativi che riguardano gli stessi protocolli di indagine, ovvero i meccanismi e le strategie che concorrono alla formulazione del giudizio e del punto di vista storico.
Fare la storia del design significa dunque progettare ogni volta una metodologia storica capace di portare gli strumenti di indagine e di giudizio allo stesso livello di complessità e articolazione della materia da trattare. Non sarebbe quindi improprio capovolgerne la prospettiva e considerare la storia del design come momento di un rinnovato design della storia, ovvero di un progetto culturale capace di definire gli strumenti, le metodologie, i paradigmi di una riflessione critica in grado di dar conto del nuovo panorama culturale, economico e sociale nel quale il design si colloca attualmente. In questo senso è lecito affermare che la storia del design propone, in prima istanza, la questione del design della storia.”
da "Il design e l’analisi multidisciplinare" di Maurizio Vitta

Link
www.aisdesign.org
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus