Ministero della pubblica istruzioneAfam

All Right without Copyright

Video in stop motion sul tema del Diritto d'Autore e la licenza Creative Commons

Studenti Balloni Marta, Bolognesi Linda, Delfino Gian Paolo, Lena Rebecca, Livia Claudia
Corso Informatica e Comunicazione
Docente Francesco Fumelli
a.a. 2010-11


Da un libero adattamento alle tematiche di Alessandro Bottoni.

Le leggi riconoscono agli autori il diritto di sfruttare le loro opere e di cedere i diritti commerciali ad altre persone. Questo serve per mantenere in vita il mercato delle opere dell'ingegno e riconosce all'autore il diritto ad essere remunerato per il suo lavoro. Purtroppo, sulla base di questo diritto, l'industria si è fatta riconoscere altri due diritti più discutibili: il diritto esclusivo di copia ed il diritto ad installare sistemi anticopia.

La salvaguardia dei reclamati diritti di copia con mezzi tecnici (i cosiddetti sistemi DRM) ha conseguenze pratiche che vanno molto al di là dei diritti sacrosanti degli autori e dei distributori; conseguenze che finiscono per devastare i diritti, altrettanto sacrosanti, dei consumatori e dei cittadini.

Per questa ragione in tutto il mondo esistono associazioni di consumatori che chiedono a gran voce - da anni - una revisione della legge sul diritto d'autore che tenga conto anche dei diritti del consumatore. La licenza Creative Commons in specifico intende rendere possibile, com'è sempre avvenuto prima di un sostanziale abuso della legge sul copyright, distribuzione ed uso creativo di opere di ingegno altrui nel pieno rispetto delle leggi esistenti. Senza lucchetti digitali.
No digital lock!
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus