Ministero della pubblica istruzioneAfam

Eventi

Il cane di Adam Smith

Riflessioni sul denaro, il  mercato, l’economia e la finanza

Essere “immersi” in una realtà non sempre ne facilita la comprensione. Oltre l’immediata intuitività, e prima ancora di essere un insieme di nozioni, di tecniche e di informazioni, denaro, mercato, economia e finanza sono, da sempre, componenti essenziali della nostra vita.

Risalire, anche parzialmente, le loro rappresentazioni consente di ritornare alla elementare ed essenziale matrice di bisogni, desideri ed esperienze che qualificano il nostro stare nel mondo.

La particolarità di denaro, mercato, economia e finanza di stare nei pressi dell’”origine”, consente di sviluppare un discorso, diverso da quello tecnico e da quello dell’immediatezza quotidiana, attraverso il quale cogliere i seguenti obiettivi :
  • favorire l’avvicinamento dei partecipanti ad argomenti spesse volte percepiti come aridi se non addirittura come ideologicamente o moralmente sconvenienti e ambigui
  • favorire la riflessione e la creatività dei partecipanti rispetto alle modalità consuete di rappresentazione degli specifici temi
  • incrementare l’efficacia di promozione e di autopromozione dei partecipanti fornendo loro semplici riferimenti di carattere addestrativo e comportamentale

*
L’economia è la scienza triste. Gli economisti … non sono sempre tristi.  Tra di loro si incontrano uomini intelligenti, arguti, ironici e scrittori capaci di condensare in una battuta o in una metafora pagine di argomentazioni.  Il “cane”, il “macellaio e la bistecca”, la “mano invisibile”, gli  “spilli” fanno di  Adam Smith l’insuperato maestro del genere

In allegato il programma dell'incontro e una breve bio del Dott. Massimo Bertani.
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus