Ministero della pubblica istruzioneAfam

Eventi

Nei nostri panni

Mercoledì 7 luglio presso lo Spazio Alcatraz della Stazione Leopolda si svolgerà la sfilata “Nei nostri panni”, occasione in cui i diplomandi del corso Design della Moda dell’ISIA-Polimoda presenteranno le loro creazioni di fine anno.  Forme, tessuti, colori e stampe si compongono in un’alchimia di concetti che esprimono la voglia di mettere in passerella la propria libertà creativa.
 
“L’evento – spiegano gli studenti del terzo anno di Design della Moda – nasce dalla necessità di rendere partecipe il pubblico del nostro percorso personale. Un percorso creativo che parte da lontano, da un’accurata analisi di sé e degli stimoli del mondo circostante, approfonditi anche da nuovi punti di vista.”
 
L’evento, che si preannuncia ricco di creatività, sperimentazione sulle forme, sartorialità e attenzione ai dettagli, è ad ingresso libero ed aprirà le porte alle 20,00 (sfilata ore 21,30) proseguendo con un party.
 
“La sfilata – continuano gli studenti - vuole essere quindi un invito ad entrare nei nostri panni, in un mondo raccontato attraverso 14 espressioni di sé ed altrettanti tentativi di emergere. Uomo, donna o bambino, ciascuno ha trovato nella propria interiorità un modello da rappresentare e raccontare, a cui dare vita attraverso forme e movimento.”
 
È una crescita costante quella dei ragazzi diplomandi di Design della Moda, evolutasi nel corso di tre anni e culminata infine in una collezione personale, un modo per raccontare e raccontarsi. I giovani designer hanno messo in gioco tutta la loro sensibilità creativa, occupandosi dell’evento a 360 gradi: accessori, scarpe, acconciature, musica, organizzazione, videoproiezioni, pubblicità e comunicazione.

All’evento saranno presenti con il progetto WHYTE, anche lavori del secondo anno del corso ISIA-Polimoda, dove il bianco richiama il concetto del punto di partenza.
 
L’evento è organizzato in collaborazione con l'Accademia I SANTINI di Empoli e Fashion Group Zen.
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus