Ministero della pubblica istruzioneAfam

Francesco Bonomi

Mail
francesco.bonomi@isiadesign.fi.it

Profilo

Conseguita la Maturità classica nell'anno 1982 presso il Liceo Classico "Machiavelli" di Firenze, ha iniziato da subito l'attività professionale di programmazione dedicandosi in particolar modo alle ricerche sul trattamento informatico di testi e dati letterari e umanistici. A tal proposito ha seguito corsi e stage nel campo della letteratura informatica ed umanistica tra cui: borsista al convegno di studio “Macchine per leggere”, organizzato a Firenze dalla “Fondazione Ezio Franceschini” e dalla “Fondazione IBM”; borsista al seminario di specializzazione e perfezionamento sull’uso dell’informatica negli studi umanistici “I nuovi strumenti del sapere umanistico”, organizzato ad Aosta dalla fondazione “Centro di studi storico-letterari Natalino Sapegno”; borsista al convegno di studio “Fabula in tabula - Una storia degli indici dal manoscritto al testo elettronico”, organizzato a Firenze dalla “Fondazione Ezio Franceschini” e dalla “Fondazione IBM”.
Dal 1993 svolge periodicamente l’attività di docente e formatore su tematiche come la produzione e la programmazione multimediale, la gestione elettronica di archivi letterari e lo sviluppo di applicazioni nel campo dei beni culturali.
Tra le sue pubblicazioni: “Per una poetica del multimediale” . In Annuario Italiano del Multimedia, Sonda, Torino, 1993. “ Gli strumenti di sviluppo del software multimediale”, in Mediario ’95, Edizioni Viva, Torino, 1995. Il ‘Catasto’, software di ricerca per l'archivio : Census and property survey of Florentine domains in the province of Tuscany, 1427-1480”, distribuito da University of Wisconsin-Madison (USA), Data and Program Library Service, 1995, 1997. 1993-2000 “Duecento - Repertorio elettronico della poesia italiana dalle origini a Dante”. 2003 "Ottorino Pianigiani: Dizionario Etimologico della Lingua italiana".

Programmatore fin dal 1981, concentra la sua attività professionale nello sviluppo e direzione di applicativi multimediali e ludici oltre che nella elaborazione al computer di contenuti culturali, umanistici e letterari. Ha sviluppato applicativi per le più importanti piattaforme di personal computer: (CP/M , Apple IIE, MS-DOS, Amiga CD-TV, Philips CDI, PC Windows e Windows 32/XP, Linux…). Nel corso degli anni, ha utilizzato il linguaggio Assembly, il Pascal, Basic e C/C++ con i loro derivati visuali delle ultime generazioni (Delphi, Visual Basic, Visual C++), Dal 1997 ha l'incarico per l'aggiornamento e lo sviluppo della versione Unix di CDS-ISIS, il software UNESCO per gli archivi bibliografici. Ha iniziato lo sviluppo di siti Internet e la programmazione di applicazioni su Web nel 1995, utilizzando C, Pascal, Perl e PHP e database MS-SQL, MySQL, CDS/ISIS.

Materia

Elementi di programmazione

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus