Ministero della pubblica istruzioneAfam

Comunicazioni

Omaggio a Mario Lovergine

Oggi, lunedì 23 dicembre 2019 alle 12.12, è deceduto il caro collega Mario Lovergine. Docente del nostro Istituto dal 1975 - ai tempi del CSDI - è sempre stato un punto di riferimento per la formazione di numerosi studenti che - sotto la sua guida - si sono avviati alla professione di graphic design. Innovatore e sperimentatore, tra l'altro Lovergine è stato tra i primi ad introdurre l'utilizzo delle nascenti tecnologie digitali a livello didattico.

Antesignano anche nel proporre agli studenti tematiche di rilevanza ecologica e sociale, così da farne condividere ai suoi allievi il portato ideologico e umanitario e in tal modo, consentire loro di offrire quelle risposte progettuali che oggi fanno parte della storia e della impostazione dell'Isia.

Grafico atipico, nella professione è stato una guida per molti fin da quando, nella metà degli anni sessanta, tornato dagli Stati Uniti, apportò un cambiamento radicale nel modo di concepire la comunicazione “pubblicitaria”. Artista singolare, cui la poetica ironica e sarcastica ha consentito di lasciare una testimonianza tra le più significative del nostro tempo e i cui esiti si sono qualificati attraverso opere di grafica, dipinti, libri d'artista, taccuini ed esperienze di digital art.

Animatore indiscusso nella promozione di serate “Isia” e soprattutto, organizzatore di spettacoli culturali al Cinema Alfieri e proiezioni filmiche estive al Forte Belvedere. Attività queste, facenti parte della cultura fiorentina più accreditata e storicizzata. Un personaggio - Mario Lovergine - dal carattere forte e polemico che lascia in tutti noi, figli o padri dell'Isia, un ricordo profondo per quanto ha contribuito a renderla una delle scuole di design tra le più importanti del nostro paese.

Voluta dalla Direzione ISIA precedente ed attuale, a breve uscirà una monografia dedicata a questo straordinario amico e collega; si tratta del primo volume di una collana che porta il significativo titolo I Grandi Maestri. A seguire, una mostra retrospettiva della sua molteplice attività.

L'Istituto invia un ringraziamento speciale gli ex studenti Nora Ferrucci e Alessandro di Laghi - da sempre legati da stima e affetto per Mario - dal momento che lo hanno seguito amorevolmente fino ad oggi, da quando, in ottobre, venne ricoverato in ospedale.  

lo ricorderemo per i suoi insegnamenti, per la sua passione e per il suo impegno.

Ciao Mario!
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus