Ministero della pubblica istruzioneAfam

Corsi di II livello

Biennio specialistico in Design:
- indirizzo “Design del prodotto industriale e dei sistemi”
- indirizzo “Design della comunicazione e del prodotto digitale”

Nuovo ordinamento in attivazione dall'AA 2018/2019
Durata: 2 anni
Sede: Firenze
Posti disponibili: 40+10 riservati a studenti stranieri non comunitari. Per ciascun indirizzo specialistico sono ammessi, come numero massimo, 25 studenti+5 studenti stranieri non comunitari
Frequenza: obbligatoria
Lingua: italiano
Test d'ingresso
Requisiti richiesti: Diploma o Laurea di primo livello (180 CFA o CFU). Per maggiori informazioni è possibile visualizzare il Manifesto degli Studi

Obiettivi formativi
Il Corso di Diploma Accademico di Secondo livello in Design, con indirizzi in “Design del prodotto industriale e dei sistemi" e “Design della comunicazione e del prodotto digitale” ha l’obiettivo di formare professionisti capaci di gestire, con consapevolezza e senso critico, progetti di elevata complessità, nei quali sappiano coordinare conoscenze e competenze specialistiche diverse. Si intende formare un professionista in grado di controllare le diverse competenze funzionali, tecnologiche, estetiche ed economiche che concorrono all’innovazione dei prodotti, dei processi e dei servizi, considerandone i riflessi sociali e l’impatto sull’ambiente. Il corso intende inoltre sollecitare una propensione alla ricerca e alla sperimentazione e una attitudine all’aggiornamento continuo delle competenze; questo in considerazione della cresciuta complessità del contesto entro cui opera il designer. Al tempo stesso il Corso permetterà l’acquisizione di adeguate competenze per la gestione dell’attività professionale considerandone i possibili sviluppi.
I due indirizzi permettono agli studenti di coniugare una formazione più ampia e interdisciplinare nell’ambito del design, considerando i prodotti nei loro aspetti materiali e immateriali, con una preparazione più specialistica orientata al design del prodotto o al della comunicazione ponendo, comunque, attenzione alle relazioni e interazioni tra questi due ambiti specialistici. Lo studente potrà accrescere le proprie competenze specialistiche frequentando corsi opzionali che verranno inseriti di anno in anno nel manifesto degli studi con il fine di ampliare e aggiornare l’offerta formativa del Corso di diploma accademico.

Indirizzo “Design del prodotto industriale e dei sistemi"
Il biennio ha l'obiettivo di preparare una figura specializzata nell'ambito della progettazione industriale, dotata di un elevato grado di flessibilità che le consenta di affrontare la complessità di un progetto di design coordinando più contributi specialistici. In dettaglio il corso mira a:
  • sviluppare le competenze che permettono la gestione del progetto nel suo iter complessivo, all’interno di una concezione interdisciplinare del design che fa propri i contributi della ricerca sociale, scientifica e artistica;
  • fornire gli strumenti e le conoscenze utili all’individuazione dei bisogni, e alla gestione strategica dell’insieme dei processi tecnologico-produttivi e di mercato di un progetto di design;
  • sollecitare la propensione alla ricerca ed all’innovazione, nonché alla sperimentazione nei diversi settori dell’industrial design;
  • sviluppare adeguate capacità di pianificazione e coordinamento delle diverse competenze che concorrono alla determinazione dei processi innovativi in relazione ai contesti produttivi pubblici e privati;
  • sensibilizzare alle tematiche contemporanee del progetto con particolare attenzione verso i problemi sociali e dell’ambiente, e più in generale favorire una concezione etica della professione.
Indirizzo “Design della comunicazione e del prodotto digitale”
Il biennio nasce con l'obiettivo di creare una figura specializzata nell'ambito dell'industria della comunicazione dotata di un elevato grado di flessibilità che gli consenta di coordinare settori e competenze specialistiche. In dettaglio il corso mira a:
  • fornire un'adeguata conoscenza degli aspetti culturali, sociali ed economici sottesi al processo di elaborazione del prodotto di comunicazione e sviluppare la necessaria sensibilità alla comprensione del contesto reale;
  • formare un progettista capace di gestire le proprie competenze e di inserire strategicamente il proprio progetto in settori produttivi ad alta complessità dimostrando una particolare attenzione nei confronti di problematiche di rilievo sociale;
  • fornire le fondamentali competenze tecniche relative ai vari ambiti del communication design e dei diversi media;
  • sollecitare la propensione alla ricerca e all'innovazione nonché alla sperimentazione nei rispettivi settori di competenza;
  • sviluppare capacità di gestione dell'attività professionale e di relazione con i contesti produttivi (pubblici e privati).

Titolo di studio

Al termine del biennio in Design è rilasciato un Diploma accademico di II Livello di tipo specialistico in Design del prodotto industriale e dei sistemi o un Diploma accademico di II Livello di tipo specialistico in Design della comunicazione e del prodotto digitale in base all'indirizzo frequentato. Entrambi i titoli sono equipollenti ad una Laurea Magistrale (classe LM-12, Design).

Figure professionali
Gli sbocchi professionali sono riferibili a diverse attività nell’ambito del design e principalmente:

Indirizzo “Design del prodotto industriale e dei sistemi"
  • Product designer, figura in grado di elaborare sistemi complessi di prodotto e di servizio;
  • Interior designer, figura in grado di sviluppare progetti di arredamento e allestimenti;
  • Engineering designer, figura in grado di gestire gli aspetti tecnologici e di ingegnerizzazione del prodotto;
  • Management designer, figura particolarmente vocata alla finalizzazione strategica e gestionale del progetto.
Indirizzo “Design della comunicazione e del prodotto digitale”
  • Graphic designer (figura di progettista grafico e della comunicazione con competenze specifiche relative alla progettazione visiva che spazia dalla grafica tradizionale alle nuove frontiere dei media digitali sposando mestieri tradizionali con nuove logiche espressive).
  • UI - UX designer, progettista di interfacce digitali (figura capace di progettare gli elementi di interfaccia tra fruitore e sistema di comunicazione);
  • Web designer (figura che coordina e armonizza le competenze visual, content e software, necessarie alla progettazione e allo sviluppo dei sistemi di rete);
  • Event designer (progettista di eventi relativi sia al mondo delle istituzioni sia al mondo dell’impresa e coordinatore delle competenze e dei soggetti che operano nella costruzione dell’evento).
  • Consulente di comunicazione (figura in grado di progettare strategicamente e di gestire la comunicazione dell’identità di soggetti pubblici e privati).

*Biennio in approvazione da parte del MIUR


 

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus