Ministero della pubblica istruzioneAfam

Boccaccio Giovani 2016, gli studenti dell’ISIA di Firenze partecipano al progetto con un’isola di lettura

Comunicato stampa - 16 Marzo 2016 - Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio
 
La quarta edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani 2016” procede a gonfie e vele e con ulteriore salto di qualità, creando sinergie fra le varie arti.
L’architetto e museologo David Palterer, docente all’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) di Firenze ha aderito all’iniziativa, coinvolgendo i suoi studenti nella realizzazione di un progetto di libreria mobile o per meglio dire di un’”isola di lettura”quale premio da donare concretamente alla scuola che avrà il più alto numero di partecipanti (e segnalati per merito) alla quarta edizione del “Boccaccio Giovani 2016”.
Le novità non finiscono qui:  il miglior progetto presentato dagli studenti del professor Palterer sarà premiato in occasione della cerimonia di premiazione dei vincitori del “Boccaccio Giovani 2016” in programma il 20 maggio 2016 (ore 15.30), nel prestigioso salone dei Cinquecento, in Palazzo Vecchio a Firenze, e sarà realizzato concretamente nei mesi successivi con il contributo di sponsor.
“Il progetto è ambizioso - ha commentato Simona Dei, presidente dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, promotrice dell’evento -  e la collaborazione con il professor Palterer, che tramite un’apposita commissione individuerà il progetto migliore, permetterà di lasciare un segno tangibile nella vita di giovani di talento chiamati a misurarsi con le richieste del mercato del lavoro”.
“Per i miei studenti sarà senz’altro un’esperienza molto formativa  - ha dichiarato David Palterer, designer e artista israeliano naturalizzato italiano che vive e lavora a Firenze e che ha insegnato nelle più importanti Facoltà di Architettura in Italia e all’estero - perché  consentirà loro di dare vita a varie tipologie di isole di lettura che potranno essere ideali per luoghi pubblici o per sale di attesa di vario genere”.
Intanto, nei giorni scorsi, Stefano Betti, vice presidente dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, e il professor Palterer hanno illustrato il progetto agli studenti dell’ISIA, suscitando  entusiasmo e interesse.
Il “Boccaccio Giovani 2016” (promosso in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana e con il patrocinio dei Comuni di Certaldo e di Firenze e dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa) procede, dunque, a pieno ritmo.
Anche quest’anno si rivolge agli studenti del terzo e del quarto anno delle Superiori, ma (per la prima volta) di tutto il territorio nazionale.
Gli elaborati (dedicati al tema dell’amicizia “…nel Decameron, nella vita del Boccaccio, nella vostra vita”) dovranno pervenire entro il 3 aprile 2016 a mezzo posta, a mano o tramite email (concorsoletterarioboccacccio@gmail.com). Le modalità di consegna o spedizione dell’opera sono pubblicate nel dettaglio sul sito dell’Associazione: www.premioletterarioboccaccio.it
I lavori migliori saranno pubblicati in un volume a cura della casa editrice Ibiskos Ulivieri e sarà presentato in occasione della XXXV edizione del “Premio letterario Giovanni Boccaccio” in programma sabato 10 settembre 2016.
Fra i numerosi premi in palio si segnalano, in particolare, quelli per i primi tre classificati: la partecipazione gratuita ai seminari di scrittura creativa on-line, diretti da Antonella Cilento (vincitrice della XXXIII edizione del “Premio Boccaccio” con il romanzo Lisario o il piacere infinito delle donne, pubblicato da Mondadori e finalista del Premio Strega 2014).
Saranno messi a disposizione anche biglietti per spettacoli teatrali, concerti ed eventi nelle principali città della Toscana.
Gli elenchi dei vincitori saranno pubblicati sui siti internet dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo e dell’Ente nazionale Giovanni Boccaccio.
 
Certaldo, lì 16 Marzo 2016
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus